Joe Colombo (Milano, 30 luglio 1930 – 30 luglio 1971) è stato un designer e architetto italiano.

Nato a Milano nel 1930, Cesare –detto JoeColombo dopo le prime esperienze come pittore decide di dedicarsi al product design, che scoprirà essere la sua passione. Come artista era venuto in contatto con importanti esponenti del Movimento Nucleare instaurando una sincera amicizia con Enrico Baj, uno dei fondatori della corrente artistica.

Dopo varie esperienze, dal 1963 si dedica al design di prodotti industriali di serie dove il suo lavoro si caratterizza per una sperimentazione estrema ed audace. Nel suo nuovo lavoro come designer predilige pieghe e forme curve per contrastare il periodo della pittura quando a dominare erano stati spigoli e linee rette.

Con la sperimentazione, all’epoca, di nuovi materiali e delle più recenti tecnologie. Introduce la relazione tra spazio e tempo e definisce l’arredo come autonomo, flessibile, coordinabile e convertibile per essere usato in modi e in tempi diversi. Gli oggetti si scompongono e si ricompongono in nuove funzioni.

Numerosi oggetti disegnati da Joe Colombo, tra questi la lampada “Colombo 281” in materiale metacrilato (PMMA), molto difficile da lavorare e quindi prodotta in pochi esemplari, fanno parte della storia del design. Joe Colombo credeva fortemente nel futuro e lo rappresentò in un modo unico e particolare, sviluppando idee e concetti validi ancora oggi. Creò le fondamenta di veri e propri progetti abitativi, con mobili sospesi in alto, luci incassate nel pavimento e oggetti utili, in grado di caratterizzare e servire le singole zone della casa.

design_italy_lampadari_lampade_joe_colombo_onluce_colombo-281_balon_lamps_torino_italian_design
Joe Colombo,  Colombo 281, Oluce 1962

Nei suoi brevissimi 40 anni di vita e 20 di progetto, Joe Colombo ci ha regalato decine di capolavori e ci ha raccontato cosa sarebbe potuto essere il futuro. Joe non ridisegnava le tipologie conosciute, ne inventava di nuove: dal letto a capotte d’automobile che diviene una centrale operativa alla cucina racchiusa in un carrello di un metro quadrato. Non si affidava agli altri per le ricerche, cercava lui stesso. E provava: nuove lampadine ad esempio. Figura atipica nel panorama italiano: meteora breve e luminosissima.

Molte sue opere sono state esposte e fanno parte delle collezioni nei più importanti Musei del mondo. Ancora oggi, molti dei suoi prodotti, vivono quotidianamente accanto a noi, continuando a parlarci di un futuro migliore.

design_italy_lampadari_lampade_joe_colombo_balon_lamps_torino_italian_design

Fonti:

Annunci