Tra tutte le varie tipologie luci da interni, sicuramente quello più ostico è il lampadario. Le difficoltà che si incontrano nel sceglierli sono molteplici. Ecco perchè:

Sul mercato si trovano centinaia di varianti e modelli realizzati nei più disparati materiali. Metallo, vetro, plastiche varie, carta , legno. Le forme più diverse come sferiche, a bracci, solidi, teriomorfe ( a forma di animale) ma tutte con una supposta funzione, quella di illuminare.

Come illumina un lampadario da soffitto? Immaginiamo un modello dotato di una fonte luminosa centrale, il fascio di luce si proietterà nella stanza dall’alto, in modo uniforme, rispetto al bulbo. La luce sarà diffusa e fioca mentre le ombre risulteranno appiattite.

La forma del lampadario interferisce con la proiezione della luce, ci sono lampadari sospesi che sono pensati apposta per evitare l’abbagliamento e che, per effetto contrario, renderanno meno nell’illuminazione generale dell’ambiente.

Ricordiamo che la quantità di luce emessa è direttamente proporzionale alla somma dei Watt dell’impianto illuminante, che siano lampadine a led o a risparmio energetico o a filamento.

Risulta pertanto opportuno, oltre che scegliere il lampadario prettamente per motivi estetici, avere presente la funzione che dovrà avere la luce. Cosa dovrà illuminare e soprattutto come dovrà illuminare. Scegliere le lampadine giuste può essere più importante del lampadario stesso!

In questo link potrai trovare un utile articolo sulla scelta delle lampadine

La prima domanda che dovremmo porci è: cosa e come vogliamo illuminare. In funzione della risposta si apriranno diverse soluzioni.

Ad esempio, come illuminare una tavola da pranzo, cosa sarà meglio scegliere?

La luce dovrà essere diretta, luminosa tanto non da sfalsare i colori dei cibi ma non tanto forte da stancare gli occhi. Ricorda che apparecchiare la tavola è un’arte, impara a scegliere gli elementi che la compongono. Scegli i giusti piatti, abbina i colori della tovaglia con l’ambiente circostante, scegli i giusti sotto piatti. Hai visto gli esclusivi sottopiatti della Balon Lamps? Clicca qui per vederli! La scelta dovrà ricadere su quei lampadari che offrono una luce diretta, lo stile sarà conseguenza dei tuoi gusti. Quindi potrai scegliere lampadari moderni , in acciaio o materiali tecnologici , oppure rimanere sul classico scegliendo dei lampadari a bracci tenendo sempre presente che dovranno essere equipaggiati con le giuste lampadine. Non dimenticare che se avrai bisogno di aiuto, potrai posizionare delle luci di supporto a terra, per illuminare quelle parti della stanza che risultano bui e che, al contempo diminuiranno il contrasto nella stanza aumentando la luminosità sulla tavola.

La scelta delle luci d’accento , posizionate astutamente sugli arredi come tavolini, scrittoi ecc, contribuiranno all’illuminazione generale e allo stile della stanza.

Le lampade da tavolo Edison e Pedone della Balon Lamps sono state pensate proprio per questo motivo. Clicca qui se vuoi vederle.

Se volessi illuminare una cucina? Quale lampadario è più adatto in questo ambiente? Se pensiamo alla cucina probabilmente ci verrà in mente qualche plafoniera triste, le luci soffuse e peggio, il neon che con la sua lunghezza d’onda vira e spegne tutti i colori e raffredda l’aspetto delle vivande. Segui il prossimo articolo: Come scegliere il lampadario per la cucina

Annunci